Impariamo a disinfettare senza fatica materassi e cuscini

Vivere in una casa pulita e senza acari è una priorità, ma non è così facile. Alcuni punti della casa vengono regolarmente dimenticati e altri non sappiamo come trattarli.

Questo succede, ad esempio, quando si parla di disinfettare il materasso e i cuscini. La questione non è di poca importanza, dal momento che stiamo parlando del luogo in cui dormiamo. Anche se le federe e le lenzuola li proteggono, sanificare materassi e cuscini resta un’operazione indispensabile.

Trascurare questo aspetto non solo aggrava le malattie respiratorie, come l’asma o le allergie, ma può anche favorirne la comparsa. Senza contare che dormire in un ambiente polveroso può compromettere la qualità del sonno.

Tutto questo si deve alla presenza di microrganismi che ostacolano la respirazione.

Esistono molti prodotti chimici che servono a disinfettare i materassi e i cuscini, ma i più sani sono sicuramente quelli di origine naturale. Rispettano il nostro corpo e, quindi, producono meno effetti secondari.

Come disinfettare il materasso
Innanzitutto vi consigliamo di non rifare il letto appena vi alzate per evitare di chiudere all’interno delle lenzuola i germi che vivono su di esse e sul materasso.

È meglio lasciar “respirare” le lenzuola e se possibile esporle ai raggi solari. Il sole è il principale nemico dei microbi e quando rifarete il letto, molti di essi saranno già scomparsi.

Il primo modo per disinfettare il materasso, dunque, è lasciarlo un giorno intero sotto il sole. Se state cercando, invece, un’alternativa più forte vi suggeriamo l’uso del bicarbonato con oli essenziali disinfettanti.

Ingredienti

2 cucchiai di bicarbonato di sodio (20 g)
2 gocce di olio di timo
2 gocce di olio di melaleuca
2 gocce di olio di lavanda
Come si fa?

Per prima cosa, mescolate il bicarbonato agli oli essenziali.
Quindi, cospargete la miscela sul materasso aiutandovi con un colino; lasciate agire per un paio d’ore.
Trascorso questo tempo, passate l’aspirapolvere per eliminare i resti.
Con questo metodo il vostro materasso tornerà come nuovo, cosa che vi aiuterà a respirare meglio mentre riposate. Dimenticherete quel “mi alzo ancora più stanco di quando vado a letto”, sempre che la causa dell’insonnia non sia diversa.

Disinfettate i cuscini senza fatica
Passiamo adesso alla sanificazione dei cuscini. In questo caso, possiamo contare sul prezioso aiuto della lavatrice.

Esistono, anche in questa situazione, scelte più sane ed ecologiche.

Bicarbonato e aceto
Molti amano sentire il profumo del detersivo sul cuscino, tuttavia è meglio questa alternativa ecologica. In questo modo, eviterete di respirare sostanze chimiche tutta la notte e di inquinare l’aria di casa.

Nel corso della notte si verificano variazioni importanti nel livello di ossigeno e di anidride carbonica. È fondamentale ossigenare bene il corpo e cercare di proteggere la qualità dell’aria che respiriamo in casa.

Ingredienti

Mezza tazza di bicarbonato (50 g)
Un cucchiaio di aceto bianco (10 ml)
Come si fa?

È sufficiente mettere il cuscino in lavatrice insieme alla soluzione di aceto e bicarbonato per disinfettarlo facilmente.
Per un’azione ancora più profonda, ripetete l’operazione.
Fate asciugare al sole: completerà il trattamento eliminando ogni traccia di umidità e di acari.
Con questi semplici accorgimenti, possiamo disinfettare il materasso e i cuscini senza fatica, nel rispetto dell’ambiente.

Ricordate che la natura ci permette di sorridere, vivere, ballare ed abbracciare le persone che amiamo: merita di essere trattata con il massimo rispetto.

Vi invitiamo a cercare sempre alternative ecologiche quando si tratta di cura dell’igiene personale e della casa.

Fonte