Eros Ramazzotti parla della figlia Aurora: “L’ho cresciuta così…

L’artista risponde alle critiche piovute sui social riguardo la conduzione della giovane di `X Factor Daily´

Eros Ramazzotti non ci sta, e su Instagram difende sua figlia Aurora dalle critiche che in queste ore le sono state rivolte. La giovane è stata chiamata a condurre su Sky, a soli 18 anni, `X Factor Daily´, la striscia quotidiana in onda in day time dal lunedì al venerdì su Sky Uno Hd a partire da ottobre. In poche ore, gli utenti dei social si sono scatenati con commenti al vetriolo, che la accusano di essere la solita `raccomandata´ senza gavetta, che è stata scelta solo perché `figlia di´.

Per rispondere alla pioggia di critiche, il cantante romano ha pubblicato sul suo profilo Instagram la foto di un simpatico scimpanzè che ride, con a fianco un testo al vetriolo. «Cari ragazzi/e, i genitori di Aurora (io sono il padre se non si era capito, non quello della foto) – scrive Ramazzotti – oltre ad aver fatto la gavetta avendo ottenuto calci nel culo e porte in faccia da quasi tutti, oggi, con la grinta e il talento che mi/ci distingueva dalla massa, fanno lavorare migliaia e migliaia di persone in quasi tutto il mondo. Sentire la becera gente attaccare Aurora Ramazzotti come quella «raccomandata» e paragonarla al nepotismo schifoso di una societa marcia come la nostra, mi viene letteralmente da ridere».

Parlando della sua carriera e di quella di Michelle Hunziker, sua ex moglie e madre di Aurora, Ramazzotti usa termini forti, ribadendo che il successo che hanno è frutto di duro lavoro e umiltà: «Noi ci siamo fatti il mazzo per arrivare dove siamo e non abbiamo rubato, ripeto «RUBATO» nulla a nessuna e tantomeno «UCCISO». Eravamo UMILI, e UMILI RESTEREMO e non sarà un applauso in più a cambiare la nostra visione della vita»

«Smettetela di nascondervi dietro un falso nome a sparare sentenze – continua il cantante – anche mo

lto offensive nei confronti di chi ha piu possibilità e che verosimilmente ve le dimostrerà alla grande, sbugiardandovi alla prima occasione». La lunga invettiva di Ramazzotti si conclude poi con un’aspra critica al sistema Italia e un post scriptum: «Quando questo sistema in Italia andrà a morire penso si vivrà tutti meglio, chi con più, chi con meno, questa sarà la vita, e questo dovremo accettare, TUTTI,senza INVIDIA ps: e fatevela na risata. Aurora è stata presa da professionisti che ogni giorno selezionano migliaia di persone non certamente TUTTE con anni di gavetta alle spalle o con diplomi vari..Dobbiamo metterci in testa che la vita oggi va cosi»

Fonte: qui




footer